📁
Turismo in Russia Turismo in Russia è il portale del fai da te dedicato al viaggiare in RussiaTurismo in Russia
Destinazioni > Siberia > Viaggio a Irkutsk

Arrivo

La prima impressione è quella che conta

Irkutsk: Costruzioni tipiche in legno

Irkutsk
Costruzioni tipiche in legno

Eccoci giunti in loco, la città sorprende anche chi abituato a viaggiare in Russia, questo per molteplici fattori, primo per via del fatto che fin da subito si scopre che questa è una delle pochissime località che ha mantenuto inalterato il fascino della Russia autentica, qui infatti il fenomeno della globalizzazione è meno tangibile che altrove, ovvero quella tendenza del progresso che fa si che ogni luogo della terra tenda sempre più ad appiattirsi, a perdere la propria impronta che lo differenzia da altri, ecco quindi che qui ci troviamo in una località che sotto molteplici forme tende a evidenziare un proprio carattere e una propria identità.
Per alcuni versi la città di Irkutsk si assomiglia a Ufa, solo che qui quei caratteri forti che distinguono la città sono molto più evidenti, e non potrebbe essere diversamente anche guardando sull'atlante in che parte del mondo siamo andati a finre.
Giunti in città, nonostante le innumerevoli ore di sonno mancato, e la stanchezza fisica di un lungo viaggio, automaticamente il nostro sorriso si spalanca fin sopra le orecchie, lo scrutare attraverso i vetri dell'autobus che dall'aeroporto ci conduce nel cuore cittadino, ci rivela paesaggi estremamente caratteristici, ecco quindi qua e là scorgere vecchi aeroplani supersonici un tempo segrete armi tecnologiche ammirabili solamente su qualche raro libro d'aviazione militare, oppure interi quartieri dove le case sono ancore quelle tipiche isbe in legno con decorazioni e intarsi ad adornare le facciate, probabilmente Irkutsk, fra le città da noi visitate in Russia, è quella che più mantiene l'impronta di una antica città ottocentesca, in alcune zone la sensazione è quella di passeggiare in un film “Western” girato in Siberia.
Ogni quartiere della città, mantiene forte lo stile dell'epoca in cui è stato costruito, ecco che muoversi nella città è come scivolare in una immensa scacchiera dove ogni quadrato ha un colore diverso, si passa dai caratteri tipici di un paese rurale ottocentesco, ai palazzi in stile neo classico, agli edifici tipici delle diverse epoche sovietiche (la prima, quella in cui l'unione sovietica voleva sfoggiare la sua potenza con imponenti edifici dai caratteri monumentali, all'ultima nella quali il sistema volle dare alloggi a tutti sfornando palazzine scadenti fatte con pannelli prefabbricati).
 
Irkuts tra i vari caratteri, si manifesta in modo forte nella simpatia che mostrano le sue genti nei confronti dei visitatori stranieri che qui sono ancora cosa rara e riescono in qualche modo ad affascinare, diciamo pure che il fascino è reciproco: Per noi stranieri occidentali vedere e confrontarci con gente più semplice o meglio, meno sofisticata dai mali che l'era moderna impone, per le popolazioni autoctone, entrare in contatto con chi qui per alcuni versi rappresenta un mito, il mito del ricco mondo occidentale e tanti luoghi comuni che magari di vero hanno proprio poco ma affascinano comunque (nella realtà dei fatti c'è da dire che noi occidentali sotto tanti punti di vista siamo sovrastimati, ovvero le nostre possibilità economiche e sociali non sono tanto diverse da quelle che può offrire un posto come questo, anzi, chi qui si da da fare ha molte più prospettive di successo che per esempio in Europa dove tutto è oramai in mano a lobbie e corporazioni che non danno spazio ai meritevoli).

Argomenti nella stessa categoria