📁
Turismo in Russia Turismo in Russia è il portale del fai da te dedicato al viaggiare in RussiaTurismo in Russia
Viaggi in Russia

Andare in Russia

Siete in procinto di partire per la Russia? Ecco una serie di consiglio da tenere a mente qualsiasi sia lo scopo del vostro viaggio in Russia: Turismo o Affari

Turismo in Russia

Turismo in Russia

Lo scritto che segue rappresenta un sunto significativo e importantissimo concernente tutto quanto occorra sapere prima d’affrontare un viaggio in Russia con serenità, si pala quindi su come andare in Russia intelligentemente!
Consigliamo a tutti gli interessati, qualora siano collegati ad una stampante, di stamparsi questa pagina, altrimenti di salvarla tra i “favoriti”.

Il visto per la Russia (Visto Russia)

Il visto è obbligatorio qualunque sia lo scopo del viaggio, essenzialmente ci sono due tipi di visto:

  1. Il visto di tipo turistico dalla durata massima di un mese (questo visto consente generalmente un solo ingresso all’interno della Federazione Russa)
  2. Il visto per affari (o per commercio) dalla durata massima di un anno consente generalmente di soggiornare nella federazione Russa per un periodo massimo di sei mesi consecutivi, passati i sei mesi è tuttavia possibile uscire dalla Russia per rientrarvi nuovamente purché rimanendo nell’ambito di validità del periodo del visto. Questo tipo di visto generalmente consente illimitati ingressi.

Per quanto riguarda la procedura e l’iter da seguire per l’ottenimento del visto per la Russia, abbiamo messo online un sito specifico in cui è spiegate dettagliatamente ogni aspetto: http://www.vistorussia.info/

La carta d'Immigrazione (Carta immigrazione Russia)

Si tratta di un documento da compilarsi in dogana all’ingresso. Questo modulo va riempito indicando le proprie generalità, il luogo in cui si intende soggiornare, il periodo di permanenza.
La carta di immigrazione consta di due metà identiche, (entrami vanno compilate all’arrivo) la prima viene ritirata dal personale di dogana nel momento dell’ingresso in Russia, mentre la seconda viene ritirata al ritorno dal personale in divisa in aeroporto o al valico di frontiera.

La Registrazione in Russia (Registrazione Russia)

Una volta arrivati in Russia i cittadini stranieri hanno obbligo di registrarsi. La registrazione non è nient’altro che una formalità consistente nell’apposizione di un timbro sul retro della carta di immigrazione. La struttura in cui alloggerete (hotel, albergo, pensione) ha il compito di provvedere alla vostra registrazione.
Nel caso alloggiate presso privati (in appartamento), la registrazione andrebbe fatta (in via teorica) presso il distretto di polizia locale preposto (OVIR), tuttavia essendo questa una soluzione poco fattibile per via delle lunghe code, e per via della mole dei documenti da presentare, generalmente i viaggiatori che soggiornano in appartamento optano comunque per una registrazione di comodo in un hotel: Generalmente le agenzie o strutture alberghiere che registrano turisti presso la propria struttura anche se questi soggiornano altrove, chiedono una commissione di circa 15 Euro (commissione che può variare sensibilmente a seconda di chi espleta il servizio).
Il termine per registrarsi è di tre giorni lavorativi dal momento dell’arrivo nel territorio della federazione Russa. Gli uffici di polizia “OVIR” interpretano il termine di tre giorni lavorativi, non come tre giorni lavorativi di calendario, ma come tre giorni in cui loro sono aperti al pubblico; Essendo questi aperti al pubblico generalmente solo due giorni a settimana, ne deriva che in alcuni casi la registrazione può essere fatta con molta calma, o addirittura non essere fatta nel caso sia prevista l’uscita dalla Federazione Russa prima del termine ultimo di tempo valido per espletare la registrazione.
Chi non adempie alla registrazione della propria carta di immigrazione, incorre in una sanzione amministrativa per un ammontare di massimo 1000 Rubli, tuttavia la legge prevede anche l’espulsione (provvedimento mai adottato nei confronti di cittadini occidentali).
Si avverte inoltre che la polizia locale controlla spesso e volentieri ai turisti, la regolarità della carta di immigrazione e la registrazione per poi tenere a ricatto i malcapitati (coloro non in regola), i quali a volte ignari pagano cifre esorbitati direttamente agli agenti per una infrazione che è puramente amministrativa, si consiglia quindi a chi beccato non in regola, anziché dare in mano soldi alla polizia, di chiedere di poter pagare in banca l’ammenda, in tal caso il pagamento dell’ammenda dovrà effettuarsi presso “Sberbank” (la banca nazionale Russa, i cui sportelli sono disseminati ovunque), e il poliziotto dovrà fornirvi copia del verbale con indicante l’ammontare della sanzione amministrativa, tuttavia generalmente la polizia Russa non ama scrivere verbali e in casi simili si limita a chiudere un occhio sull’accaduto.

Valuta (Cambio Rublo)

La valuta Russa è il rublo, nessun esercente accetta valuta diversa tranne in casi eccezionali, e in tali casi vi verrà applicato con tutta probabilità un cambio da strozzini; Si consiglia quindi di girare sempre muniti di moneta locale (rubli).
Il cambio aggiornato della moneta locale lo troverete scritto sulla “home page” (la pagina principale) di questo sito.
Nelle maggiori città russe è possibile cambiare i soldi in aeroporto, nei banchi di cambio siti nelle vie del centro, in banca, e negli Hotel (generalmente negli hotel più rinomati è possibile cambiare i soldi a qualsiasi ora). In genere il cambio migliore lo si ottiene presso i “banchi di cambio”, questi sono riconoscibili dall’insegna posta in strada riportante la dicitura in inglese “Exchange” e il tasso di cambio applicato verso il dollaro e verso l’euro.
Nelle località meno note e meno turistiche è possibile cambiare i soldi presso “Sberbank” (la banca nazionale Russa), e nella stazione ferroviaria (qualora esista)
Le valute più facili da convertire in rubli sono il dollaro americano e l’euro; Si sconsiglia vivamente a chi si reca in località minori, di portarsi appresso valute diverse da queste in quanto difficilmente potranno essere accettate o convertite in Rubli.

Sicurezza per le persone

La Russia presenta un livello medio di criminalità, inferiore a quello riscontrabile in Europa, non sono quindi necessarie particolari misure d'attenzione per ciò che concerne la sicurezza, tuttavia si consiglia di:

  1. Depositare soldi e oggetti di valore nella cassaforte dell’hotel (nel caso soggiornate in appartamento, nascondete soldi e valori se prevediate d'invitare qualche ospite a casa conosciuto sul posto)
  2. Girare per strada con poco contante (giusto la somma che fate conto di spendere in giornata)
    Quando girate, evitate di farvi borseggiare tenendo i soldi in tasche interne poco accessibili (lasciate pure il portafoglio vuoto in tasca come esca!)

Qualora sopraggiungessero malaugurati eventi o situazioni in cui sia a rischio la vostra incolumità personale, si consiglia di contattare prontamente l’Ambasciata d’Italia a Mosca o il Consolato d’Italia a San Pietroburgo:

Ambasciata d’Italia a Mosca

Tel: +7 (495) 796-96-91/241-15-33
Fax: +7 (495) 253-92-89
Numero esclusivo da utilizzarsi solo per i casi di comprovata emergenza: 007 (495) 796.96.91

Indirizzo Ambasciata d’Italia a Mosca:
Jakimanskaya Naberezhnaya, 10
109180 Mosca, Russia
Tel: +7(495)796-96-92
Fax: +7(495)916-54-20
Email: consitaly@ambmosca.ru
Orario di apertura al pubblico, dalle 9:30 alle 12:30

Consolato Italiano San Pietroburgo

Indirizzo Consolato Italiano San Pietroburgo:
Teatralnaya Ploschad n.10,
190068 - San Pietroburgo
Tel: + 7 (812) 312 3106 / 312 3217, 718 8095
Tel. Ufficio Visti: +7 (812) 718 8080, 718 8195
Fax: + 7 (812) 571 5150
Fax dell' Ufficio Visti: +7 (812) 312 2896

II Consolato italiano di San Pietroburgo e' competente per le aree seguenti:

Ecco una sintesi per punti di consigli da seguire:

  • Non bere mai l’acqua dai rubinetti anche se bollita (Sovente per far bollire l’acqua i russi usano un bollitore elettrico che si spegne non appena la bollitura viene raggiunta, evitando quindi una completa sterilizzazione. A loro l’acqua bollita in questo modo non fa nulla perchè vaccinati, ma a uno straniero potrebbe essere “fatale”).
  • Evitare rapporti occasionali senza le dovute precauzione: L’uso del preservative in particolare (l’AIDS è assai diffuso).
  • Evitare di cambiare i soldi al di fuori dei circuiti ufficiali, per esempio in strada da sconosciuti ecc.
  • Stare lontani da droghe, prostituzione e da qualsiasi attività illegale, tuttavia nel caso di guai con la giustizia per i quali siete nel torto, adoperatevi subito nel corrompere gli agenti di polizia perchè in caso di arresto la situazione sarà poco sopportabile e poco recuperabile in un secondo tempo (Gli agenti vedono di buon occhio le mazzette).
  • Le carte di credito sono accettate generalmente nei locali più costosi e di lusso, che tuttavia non sempre accettano acquisti con le carte (anche se dispongono di POS) per non pagare la commissione, infatti è sovente che fingano che il sistema di pagamento con le carte non funzioni (per via di un presunto un guasto momentaneo) in modo da far si che il cliente paghi comunque in contanti.
  • Chiunque possieda un’auto dal valore inferiore a 10.000 Euro è anche un tassista (nonostante la macchina non sia un taxi ufficiale), è possibile quindi fermare una macchina a qualsiasi ora per chiedere un passaggio a pagamento. In genere la tariffa in città per tratti brevi (non più di tre chilometri) è di 100 rubli, mentre in campagna o nei paesi minori di 50 rubli.
  • Durante le feste è abitudine festeggiare a colpi di vodka; Ad ogni giro si fa un brindisi nel quale si stabilisce a cosa si sta bevendo. Il primo giro generalmente viene fatto aprire dall’ospite il quale ha l’obbligo di inventarsi una frase d’auspicio e auguri; Si beve quindi “alla amicizia che unisce i popoli”, “alla donne in quanto pilastro portante della società”, “al presidente della federazione russa e al futuro della nazione”.
  • I mezzi pubblici, fatta eccezione per la metropolitana, si pagano tutti a bordo.
  • Il limite di peso del bagaglio trasportabile in aereo è di 20 km a persona (compreso quello a mano), ogni eccesso verrà tariffato “salatamente” come extra bagaglio (la tariffa dipende dal vettore).

Dogana e dichiarazione doganale

Generalmente il turista non ha nulla da dichiarare e quindi può tranquillamente passare per il corridoio verde (in dogana nell’aeroporto) senza compilare nessun modulo o essere sottoposto a controlli, tuttavia se si dispone per un ammontare di valuta superiore a 3000 USD è richiesta una dichiarazione sull’apposito modulo che viene distribuito in dogana (modulo in lingua inglese o russa).
Effetti personali non sono da dichiararsi (compresi gioielli, apparecchiature elettroniche, telefonini o quant’altro).
Sono invece da dichiararsi in dogana: Oggetti d’antiquariato, armi, narcotici.
Il limite consentito di alcolici trasportabili in ingresso è di due litri, mentre per i tabacchi sono duecento sigarette o cento sigari.
Il costo dei tabacchi in Russia è bassissimo, quindi si sconsiglia di fare incetta di sigarette per affrontare un viaggio in Russia! (i tabacchi delle più  note marche internazionali, sono facilmente reperibili ovunque, a poco prezzo a tutte le ore!).

Argomenti nella stessa categoria