📁
Turismo in Russia Turismo in Russia è il portale del fai da te dedicato al viaggiare in RussiaTurismo in Russia
Utilità

Muoversi con la Metropolitana

La Metropolitana in Russia (Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk)

Metro in Russia: La fermata della metropolitana Avtovo a San Pietroburgo

Metro in Russia
La fermata della metropolitana Avtovo a San Pietroburgo

Innanzitutto specifichiamo che eccetto a Mosca, le linee della Metropolitana nelle altre città sono abbastanza modeste; a Mosca ci sono innumerevoli linee, unite da un anelo, le fermate sono abbastanza ravvicinate una dall’altra e nei punti di intersezione i cambi possono risultare labirintici per chi non ha dimestichezza, oltre a ciò le pochissime indicazioni sono in Russo, uno schema delle linee presso le fermate non lo si trova nemmeno a morire, tuttavia sono affissi in abbondanza nei vagoni della metro. A Mosca il sistema migliore per muoversi nei vari passaggi, è chiedere ai passanti (chiaramente se non si sa il russo, basterà dire solamente il nome della fermata di destinazione, l’interlocutore capirà e spiegherà a gesti o in qualche modo come arrivarci).

Per quanto riguarda San Pietroburgo, la linea della metropolitana compre l’intera città, tuttavia per motivi vari le fermate sono abbastanza distanti fra loro, quindi la metropolitana la si usa spessissimo in abbinamento con i mezzi di superficie (autobus, tram, filobus, taxi collettivi, ecc..).

Il costo del biglietto (oggi ottobre 2006) a Mosca è di 15 rubli, mentre a San Pietroburgo abbiamo invece i gettoni e costano 12 rubli (a San Pietroburgo è possibile utilizzare anche delle tessere elettroniche con transponder che funzionano senza contatto con il lettore e danno diritto a più viaggi).

La Metropolitana è il mezzo di trasporto più economico e veloce per chi deve coprire grandi distanze, nelle ore di punta capita che ci sia talmente tanta ressa da non poter riuscire a salire sui vagoni, questo soprattutto durante le ore lavorative a San Pietroburgo dove la linea è sotto dimensionata in proporzione la numero di abitanti, a Mosca la ressa la troviamo in periferia di mattina quando tutti vanno verso il centro a lavorare e in senso inverso nel tardo pomeriggio quando la massa esche da lavoro per andare nei quartieri dormitorio delle periferie.

A San Pietroburgo la linea della metropolitana è la più profonda al mondo, passa sotto i fiumi e canali, unendo tutte le isole (questo è il motivo per cui le fermate sono più rare rispetto altre città), il sottosuolo paludoso a reso difficilissima la realizzazione di quest’opera.

Le linee delle metropolitane sono tutte costruite con lo scopo di essere anche dei rifugi sotterranei in caso di avvenimenti bellici, in ogni fermata, in profondità nelle vicinanze dell’imbocco della  scala mobile, si celano le chiusure stagne in titanio per la messa in sicurezza (un osservatore attento vede subito dove sono collocate).

Alcune fermate sono di rara bellezza, segnaliamo quella di Avtovo a San Pietroburgo (consigliamo a chi capita in città di andarsela a vedere).

Sulla banchina posta all’imbarco dei vagoni, le fermate di nuova concezione sono dotate di porte scorrevoli tipo quelle che si vedono negli ascensori, che evitano che qualcuno cada o si butti sui binari. In alcune fermate la pavimentazione è in marmo o granito, mentre altre hanno la pavimentazione in cemento con delle piastrelline quadrate poste circa ad un metro di distanza una dall’altra a delimitare la distanza di sicurezza da mantenere dai binari, osservando l’usura di queste piastrelline un osservatore attento e perspicace intuisce a che posizione sarà la porta del vagone della metropolitana una volta che sin sarà fermato il treno (le piastrelle maggiormente logorate sono innanzi le porte dei vagoni), con questa semplice osservazione è possibile attendere il treno durante la ressa nella posizione esatta in cui si aprirà la porta (questo in barba a tutti gli altri),  è consigliabile non mettersi esattamente davanti alle porte ma leggermente sul fianco in modo da dare lo spazio a quelli che arrivano di scendere agevolmente dal proprio vagone.

Un’altra tattica scaltra per accedere ai vagoni della metropolitana anche durante le ore di punta, è quella di non mettersi a bordo banchina insieme a tutta la ressa ma mantenersi distanti dagli altri un paio di metri verso l’interno, da li quando arriva il vagone osserverete piccoli gruppi accalcarsi come dannati sulle porta dei vagoni (un gruppo innanzi ad ogni porta), voi rimanete impassibili a distanza nel vostro punto di osservazione e vedrete che almeno un gruppo riesce ad entrare per intero nel vagone prima che riparta, a questo punto a passo sostenuto dirigetevi verso la porta del vagone libera!

Ricordiamo a tutti che i gettoni della metropolitana o i biglietti si acquistano esclusivamente alla cassa posta all’ingresso di ogni fermata prima di scendere con la scala mobile, a volta capita di trovare code durano diversi minuti, quindi il consiglio è di acquistare sempre alla prima occasione tutti i gettoni o biglietti che si prevede di adoperare durante l’intero arco di permanenza in città.

Un ultima cosa: Fate attenzione ai borseggiatori che operano a San Pietroburgo nella fermata Nevsky Prospekt in accordo con le autorità preposte alla sorveglianza, in caso malaugurato di furto dichiarate alla polizia di essere stati derubati di una somma “esagerata” di denaro, sicuramente non avrete in dietro i vostri soldi ma metterete in conflitto la polizia con i borseggiatori per spartirsi il maltolto. La tecnica del borseggio è abbastanza: Un gruppo di delinquenti non appena adocchia qualche sprovveduto (in genere persone che si vede lontano un chilometro essere dei turisti, ovvero quelli che se ne vanno a spasso con il naso all’insù la guida turistica sotto il braccio, il marsupio e la macchina fotografica a tracolla, gli italiani si conoscono anche perchè gesticolano e parlano ad alta voce...), lo circondano immobilizzandolo in un angolo per poi portargli via i propri averi (non usano violenza fisica, tuttavia la cosa non è piacevole).

A parte questo, San Pietroburgo è una città più che sicura se paragonata alle metropoli italiane, tranquillamente si vedono anche ragazze giovanissime chiedere di notte passaggi e salire su auto che in Italia non ci salirebbe nessuno, figuriamoci di notte!

 

Prima di partire non dimenticate di stamparvi lo schema delle linee della metropolitana:

Lo schema della linea metropolitana di Mosca lo trovate qui

Lo schema della linea metropolitana di San Pietroburgo lo trovate qui 

 

Buon viaggio!

Argomenti nella stessa categoria