📁
Turismo in Russia Turismo in Russia è il portale del fai da te dedicato al viaggiare in RussiaTurismo in Russia
Destinazioni > Siberia > Siberia: Omsk e Novosibirsk

Giorno 10

20 Agosto: Omsk

Omsk

Omsk

In questi giorni a Omsk come di consuetudine si tiene la fiera dei fiori e delle piante intitolata “flora”, si tratta di un esposizione temporanea in cui privati mettono in mostra composizioni e decori floreali, nonché piante e tutto ciò che a che fare con la botanica, é inutile dire che l’evento attira moltissima gente e crea un clima allegro e festoso.
Oggi è sabato sera, per noi la giornata si sviluppa di più quindi nelle ore serale, in particolar modo Daniele mi fa una sorpresa, arriva a casa per l’ora di cena con due ragazze conosciute durante il giorno, il pretesto è quello di pere un po’ di vino in compagnia e mangiare qualcosa (questa volta si fa quindi al contrario, prima si portano le ragazze a casa e poi si va in discoteca!).
Questa sera si va in locali nuovi, e davo a dire anche molto belli se paragonati a quanto è possibile trovare in Italia, si va da prima al “Shatior”, questo locale è in periferia non è un locale noto e il taxi nel nostro caso ha dovuto fare una telefonata per farsi dire esattamente il posto in cui si trova, si entra solo se c’è posto a sedere, noi siamo arrivati che il posto non c’era però parlando con l’amministratrice, ci ha trovato una soluzione. Il locale si presenta come una serie postazioni leggermente appartate disposte a semicerchio attorno a un palchetto in cui vengono propinati spettacoli erotici, in cui è coinvolto anche il pubblico femminile, tantissime quindi le donne (gruppetti di amiche), che assistono con la speranza di essere letteralmente spogliate da qualche ballerino. Durante lo spettacolo è possibile ordinare portate culinarie o bevande semplicemente premendo un pulsante dalla propria postazione, gli spettacoli vengono intervallati con brevi spezzoni musicali in cui è possibile ballare, la musica è moderata e con piacere si scopre che sono frequentissimi noti brani italiani anche non recenti.
Usciti dal “Sachtor” (non siamo stati fino alla fine), la nottata è ancora lunga e si va quindi direttamente al “XL” (anche questo locale che se fosse stato in Italia, l’ingresso lo si sarebbe pagato almeno 250 €), si tratta di un club notturno diviso su tre piani più il seminterrato, nel quale si trovano diversi ambienti quali: Bowling, bar, discobar, discoteca tecno moderna, night club con intrattenimento, e discoteca più moderata, nonché un ristorante ben curato.
Girando per Omsk una considerazione è d’obbligo: La Russia uscendo dal comunismo, ha rincorso il divertimento e fatto propri sistema di vita occidentali, superandoci per quanto riguarda il livello e la qualità dei posti dedicati alla ricreazione e al divertimento, in Italia in questi anni ci siamo seduti un po’ sugli allori, ma sarà anche per un fatto culturale: Da quel che mi ricordo in Italia si lavora sodo, i datori di lavoro spesso sono dei veri e propri negrieri, la gente non ha più il tempo e la forza per divertirsi, per me che vivo un Russia da anni, dovessi tornare in Italia sarebbe come buttarmi nelle fiamme.. molti leggendo diranno: “ma allora tutti quei russi che vengono a lavorare in Italia?”, in realtà non si tratta di russi ma bensì di ucraini, moldavi, lituani, estoni, ecc.. c’è sicuramente anche qualche russo, o meglio russa, ma per loro il discorso non è identico, infatti una russa se va in Italia assume un “potere immenso”, date retta a me in Russia si fa la bella vita!

Argomenti nella stessa categoria