📁
Turismo in Russia Turismo in Russia è il portale del fai da te dedicato al viaggiare in RussiaTurismo in Russia
Destinazioni > Siberia > Siberia: Omsk e Novosibirsk

Giorno 5

15 Agosto

Omsk

Omsk


Questa giornata è stupenda, in assoluto e la più spettacolare tre tutte quelle trascorse qui fino in questo momento. Per chi passasse da queste parti, consiglio di ricalcare le nostre orme e il divertimento sarà assicurato.
Come la solito per noi la giornata incomincia alle 17, a questo punto si chiamano delle ragazze conosciute in questi giorni in modo da far decidere a loco come passare la serata (mentre venerdì e sabato c’è divertimento un po’ ovunque, il lunedì è meglio demandare il programma a uno del posto in quanto più pratico).
Ci si da appuntamento alle 8:30 davanti alla fontana del Teatro Musicale, le ragazze arrivano puntualissime (fra di loro non si conoscono, e quindi ci si presenta).
Da li si prende il battello che fa il giro turistico sul fiume (il giro turistico sul battello dell’era sovietica è tipico di tutte le città russe, con nostalgia mi vengono in mente le traghettate fatte a Rostov sul Don all’inizio degli anni ’90, e devo dire che da allora la Russia è cambiata tantissimo per quanto riguarda San Pietroburgo e Mosca, ma per quanto riguarda le altre città tutto è rimasto inalterato: Pochi prodotti occidentali, e pochi anche gli effetti della globalizzazione. Una cosa comunque è da precisare, da quanto Putin è entrato in scena, la qualità della vita è nettamente migliorata, sia economicamente per quanto riguarda il singolo, e sia per quanto riguarda i servizi rivolti alla collettività) .
Finito il giro in battello si va a cena (a base di tartine al caviale) in un localino tipico russo sito nel verde che rimane esattamente sul lato opposto al teatro musicale a circa trecento metri, vi è anche uno spazio all’aperto dove si può ballare ed è decisamente ben frequentato (chi arriva li giungendo dall’Italia si strabuzzerà gli occhi mica da ridere).
Il clima ovunque è quello estivo, gente allegra e cordiale, però c’è subito da fare una distinzione, gli uomini sono un po’ buzzurri ma la cosa a noi c’è indifferente.
La nottata a questo punto prosegue andando a visitare i locali di periferia siti nella parte della città sul lato sinistro del fiume (levi bereg), in pratica si va nei famigerati quartieri dormitorio dove li individuiamo un posto chiamato “Shatior”, che sicuramente sarà un luogo bellissimo per passarci il venerdì sera, ma di lunedì risulta un po’ desolato, Questo locale è simile a uno strip-bar che c’era a San Pietroburgo nel quartiere di Kupchno negli novanta.
La differenza che si trova subito tra San Pietroburgo e Omsk, è la presenza di innumerevoli localini di medio livello, oramai a San Pietroburgo aprono un’infinità di locali VIP che si vanno a sostituire a quelli più semplici che prima o poi scompariranno completamente.
La serata è proseguita poi al club “Kalinka”, frequentato anche il lunedì, e ciliegina sulla torta alle 4 del mattino, la sauna russa in un posto che è d’obbligo e non posso far a meno di consigliare a tutti coloro che passino da queste parti: “Bania na Karbisheva”, che oltre ad essere sauna con area extra luxus appartata, è anche uno dei migliori ristoranti in città, se si vuol fare un figurone, questo è sicuramente un posto ideale per venirci con la propria ragazza.

Argomenti nella stessa categoria